Sacrario Militare di Castel Dante

Custodisce le spoglie di oltre 20.000 combattenti della Prima Guerra Mondiale, di nazionalità italiana, austriaca, ceca, slovacca e ungherese. 

Il sacrario fu costruito sulle rovine del castello medievale dei Signori di Lizzana, su progetto dell'architetto Ferdinando Biscaccianti, nel 1936.

Ricoperto da una cupola di metallo, il sacrario è una monumentale costruzione a corpo cilindrico, a due piani collegati da più scale interne e si ispira all'architettura classica.

Al pianterreno, dopo una scala panoramica, è posizionata una lapide che ricorda le medaglie d'oro della Legione Trentina, ed attorno ad uno spoglio altare troviamo la Via Crucis in bronzo dello scultore G. Castiglioni.

Nel piano superiore si trovano l'altare e le spoglie di Damiano Chiesa e Fabio Filzi.

L'apertura centrale circolare dà luce alla cripta in cui è conservato il busto del comandante della Prima Armata italiana che arginò l'offensiva austriaca del 1916, G. Pecori Girardi. Ai margini della strada di accesso sono visibili alcune opere militari.

****
Attenzione! Attualmente la struttura è chiusa per interventi di restauro curati dalla Soprintendenza dei Beni Culturali del Trentino e pertanto non è accessibile al pubblico fino a fine lavori (indicativamente ottobre 2019).

 pagina aggiornata il 27.05.2019

Contatti

Contatti:

Si trova in via Castel Dante ed è raggiungibile in auto (autostrada del Brennero, uscita casello di Rovereto Sud o Rovereto Nord), in treno (stazione ferroviaria di Rovereto sulla linea del Brennero, circa 4 km), in aereo (aeroporto di Verona, circa 70 km), in nave (porto di Venezia, circa 180 km).

Sacrario militare di Casteldante
Via Castel Dante
38068 Rovereto (TN)
tel. +39 0464 432480 - +39 348 7700541

Collocazione geografica:

Aiutaci a migliorare il sito web