Palazzo Sichardt - Museo della città

palazzo sichardt

Il Museo della Città ha aperto nel 2019 a Palazzo Sichardt, già Jacob Scopoli. Il Palazzo fu edificato nel Settecento dalla famiglia Sichardt, commercianti di Norimberga. Dalla sua costruzione al 1910, anno in cui venne acquisito dal Comune di Rovereto, cambiò diversi proprietari e per tale motivo è ricordato anche con i nomi di Scopoli e Jacob, questi ultimi fondatori della Cartiera cittadina. Nel 1939 il podestà concesse il Palazzo al Museo Civico, perché ne facesse sede degli uffici e delle esposizioni. Il Museo fu inaugurato nel 1942 e a Palazzo Sichardt rimase fino al 1995.
Dopo una lunga stagione di restauri iniziata nel 2014 è stato restituito alla collettività  ed oggi si configura come luogo deputato a raccontare la città di Rovereto attraverso le voci e i volti dei suoi protagonisti. Il percorso espositivo procede attraverso i piani dedicati all'Accoglienza, alla Bellezza, al Talento e alla Dedizione. Le opere delle collezioni cittadine diventano protagoniste di un’esperienza interattiva e interdisciplinare, che racconta Rovereto, la bellezza del suo territorio, la ricchezza della sua storia, e il talento dei personaggi che nel tempo l’hanno resa importante.
Dotato di nuove tecnologie è un museo multisensoriale, dove il pubblico è coinvolto in prima persona.

Allegati

scheda lavori di restauro palazzo Sichardt

Sichardt_Scheda lavori di restauro.pdf (128,03 kB)

Aiutaci a migliorare il sito web