Unioni civili

Servizio sviluppo economico e statistica Ufficio affari demografici

Aggiornato a Mercoledì, 20 Novembre 2019

In data 5 giugno 2016 è entrata in vigore la Legge 20 maggio 2016 n. 76 che istituisce le unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina le convivenze di fatto.

Il procedimento per la richiesta di costituzione di una unione civile tra due persone maggiorenni dello stesso sesso consiste in una dichiarazione di fronte all'ufficiale di stato civile del Comune, alla presenza di due testimoni.
Il procedimento prevede:
- un primo incontro con le parti dell’unione civile per la redazione del processo verbale di richiesta di costituzione di unione civile;
- un secondo incontro, di fronte all’ufficiale di stato civile, in cui le parti devono rendere la dichiarazione di voler costituire tra loro un’unione civile alla presenza di due testimoni.

Che cos'è
Si tratta dell'unione tra due persone dello stesso sesso riconosciuta dall'ordinamento giuridico e dalla quale scaturiscono diritti e doveri reciproci.

Requisiti
• maggiore età
• entrambi i contraenti devono essere dello stesso sesso

Impedimenti

• sussistenza, per una delle parti, di un vincolo matrimoniale o di un'unione civile tra persone dello stesso sesso
• l'interdizione di una delle parti per infermità di mente
• sussistenza di rapporti di parentela, affinità, adozione tra i due contraenti
• condanna definitiva di un contraente per omicidio consumato o tentato nei confronti del coniuge o dell'unito civilmente con l'altra parte

Come fare
1. Come prima cosa è necessario contattare l'Ufficio di Stato Civile.

2. L'Ufficio di Stato Civile acquisira' i documenti necessari degli interessati.

3.Una volta acquisiti i documenti, gli interessati verranno convocati per formalizzare la richiesta al fine della successiva celebrazione della costituzione dell'unione civile.

4. La celebrazione deve avvenire entro 180 giorni dalla formalizzazione della richiesta. In caso contrario sia la richiesta sia le verifiche dell’Ufficiale di Stato Civile si considerano come non avvenute.

Con la celebrazione si costituisce l'unione civile mediante dichiarazione resa davanti all'Ufficiale di Stato Civile da entrambe le parti contraenti alla presenza di due testimoni.

Il regime patrimoniale dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, in assenza di convenzione patrimoniale, è costituito dalla comunione dei beni. L’eventuale scelta della separazione dei beni può essere inserita nell’atto di costituzione dell’unione civile davanti all’Ufficiale di Stato Civile oppure essere formata successivamente come già avviene per il matrimonio.

Scelta del cognome: Mediante dichiarazione all’Ufficiale di Stato Civile, le parti possono assumere un cognome comune scegliendolo tra i loro cognomi. La parte puo' anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome, se diverso, facendone dichiarazione all'ufficiale di stato civile. Tale scelta non comporta la modifica del cognome né anagraficamente né negli atti di Stato Civile: non si tratta di un cambio di generalità.

L’atto viene registrato negli archivi dello Stato Civile ed è certificabile.

Diritti e doveri
Sono gli stessi del matrimonio, ad eccezione dell'obbligo alla fedeltà.

Scioglimento dell'unione: L'unione civile si scioglie per volonta' di scioglimento manifestata anche disgiuntamente dalle parti davanti all'Ufficiale dello Stato Civile o morte di una delle parti.

Dove rivolgersi

Ufficio Stato civile

Piazzetta Sichardt 10 - secondo piano

email: statocivile@comune.rovereto.tn.it
pec: statocivile@pec.comune.rovereto.tn.it
fax 0464 452 295

Orario di apertura al pubblico:

lunedì:   08.30 – 12.00

martedì: 08.30 – 12.00

mercoledì: 08.30 – 18.00 orario continuato (mercoledì del cittadino)

giovedì:  08.30 – 12.00

venerdì:  08.30 – 12.30

Per informazioni telefonare
0464 452 123 – 293 – 438
Quanto costa

nessun costo

Tempi di attesa

30 gg dalla data di presentazione della richiesta

Riferimenti normativi

Legge 20 maggio 2016, n. 76

Circolare n.15/2016 Direzione Centrale Servizi Demografici

Decreti Legislativi nr.  5, 6, 7  del 19.01.2017

 

Procedimento amministrativo
Numero procedimento
10.13

Informazioni correlate:

Aiutaci a migliorare il sito web