Tariffa raccolta rifiuti solidi urbani - TARES - in vigore solo nell'anno 2013

Servizio patrimonio e finanze

Aggiornato a Lunedì, 24 Luglio 2017

Principali novità introdotte

  • Misurazione puntuale

la quota variabile della tariffa varia in relazione alla quantità di rifiuto residuo effettivamente conferito, e non è più quantificata in base ad un calcolo presuntivo. Il costo dei sacchi per la raccolta del rifiuto residuo NON è supplementare rispetto a quanto si pagava gli anni scorsi, ma sostitutivo della parte variabile della tariffa precedente. E' evidente che si pagherà in più o in meno a seconda del numero dei sacchetti acquistati. Chi differenzia di più produrrà meno residuo e, quindi, pagherà di meno. I sacchetti distribuiti nei supermercati come dotazione minima iniziale verranno fatturati direttamente in bolletta (€ 2,15 ciascuno compresa IVA). Esaurita la scorta minima iniziale, sarà possibile acquistare presso i supermercati ulteriori sacchetti.

  • Agevolazioni

sono previste agevolazioni per chi ha bambini sotto i 30 mesi (per l'utilizzo di pannolini) e per le persone che utilizzano presidi medici per l'assorbimento, rivolgendosi agli sportelli Trenta a partire dal mese di febbraio. L'agevolazione è pari del 50% della parte variabile riferita allo smaltimento dei tessili sanitari. I conferimenti per queste due tipologie di materiale saranno quindi pagati la metà, dato che il Comune sosterrà i costi supplementari. Saranno disponibili sacchi più piccoli (15 litri) per permettere il conferimento più frequente, senza dover esporre il sacco non completamente pieno. Per ottenere l'agevolazione per le persone anziane è sufficiente consegnare alla Trenta S.p.A. una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti la necessità dell'utilizzo di presidi medici per l'assorbimento.

  • Altre agevolazioni

rimangono ferme le seguenti agevolazioni, per le quali le modalità di richiesta da inoltrare a Trenta S.p.A. rimangono invariate rispetto al 2012, utilizzando la modulistica reperibile sul sito web di Trenta S.p.A.:

a) compostaggio della frazione umida praticato dalle utenze domestiche: riduzione della quota fissa del 25%;
b) compostaggio della frazione umida praticato dalle utenze non domestiche: riduzione della quota fissa del 25%;
c) immobili ubicati esternamente alle zone dove il servizio è attivato: riduzione della quota fissa del 30%;
d) rifiuti assimilati avviati autonomamente al recupero: la riduzione è proporzionale alla quantità di rifiuti avviati autonomamente al recupero sulla scorta di idonea documentazione da presentare al gestore.

Dove rivolgersi

Trenta S.p.A. (apre il link in una nuova finestra)   
Via Fersina, 23 Trento

Unità locale di Rovereto
Via Manzoni, 24
tel. 0461 362330
numero verde 800847028

Per informazioni telefonare
0461 362330 - Numero verde 800847028 - Ogni richiesta può essere inoltrata telefonicamente a Trenta S.p.A.
Quanto costa

Simulazione bolletta

Tutte le simulazioni sono effettuate sulla base della dotazione minima iniziale di sacchetti verdi da 30 litri per il residuo. Eventuali ulteriori sacchetti possono essere acquistati al costo di € 1,95 + IVA (€ 2,15) ciascuno.

Per le utenze produttive che non utilizzano i sacchetti ma sono dotate di bidoni, il costo verrà calcolato per ogni svuotamento proporzionalmente al volume in litri del bidone.

Aiutaci a migliorare il sito web