Sicurezza: firmato Protocollo d'intesa per il Controllo di Vicinato

Aggiornato a Mercoledì, 10 Luglio 2019
Comunicato stampa di Giovedì, 04 Luglio 2019

Immagine decorativa

Il Sindaco di Rovereto Francesco Valduga ha firmato oggi presso il Commissariato del Governo il protocollo d'intesa "Rovereto Circoscrizione Sicura - Controllo di Vicinato".

Il protocollo prevede di coinvolgere e valorizzare i cittadini per segnalare fenomeni che possono alterare il vivere civile.

In sostanza si attua nelle circoscrizioni un modello di collaborazione inter-istituzionale attraverso il quale istituzioni pubbliche e soggetti anche privati, ciascuno per la propria sfera di competenza, in sinergia pongono in essere attività utili a fronteggiare quei fenomeni che possono generare insicurezza collettiva.
Ecco dunque che i cittadini – strutturati in appositi gruppi con Coordinatore - potranno collaborare per fornire ogni informazione utile ai fini della tutela della sicurezza  urbana. E’ il cosiddetto “controllo di vicinato”.

I gruppi all'interno delle Circoscrizioni saranno diretti da un Coordinatore, che fungerà da punto di contatto con le Forze di Polizia.

La firma del protocollo tra il Sindaco ed il Commissario di Governo Sandro Lombardi (presente anche il Comandante del Corpo di Polizia Locale Emanuele Ruaro) prevede che le azioni dei cittadini si limitino alla mera osservazione - e successiva segnalazione - di fatti e circostanze che accadono nella propria zona di residenza. Esempio: presenza di auto sospette, comportamenti che violano norme igienico-sanitarie ecc.

I cittadini potranno quindi riferire ai Coordinatori dei loro gruppi le informazioni acquisite, secondo le modalità operative che verranno individuate anche sulla base di appositi incontri con le Forze di Polizia. Non si tratta pertanto di intervenire, ma solo di segnalare (che è di per sè già prezioso per le autorità preposte all'ordine pubblico), quindi al cittadino è consigliato di astenersi in ogni caso dall'assumere iniziative che potrebbero determinare situazioni di pericolo per sè o per altri.
In caso di situazioni di emergenza dovranno comunque sempre chiamare il numero unico 112.

Per la cittadinanza, che beneficerà di questo servizio, si tratta di un passaggio importante ai fini della sicurezza urbana collettiva: viene infatti ad essere protagonista e parte “attiva” della propria sicurezza. Nelle circoscrizioni dove nel periodo autunnale, si avvierà sperimentalmente il progetto, verranno collocati idonei avvisi e il progetto sarà oggetto di idonea campagna informativa. Le prime e più dettagliate informazioni si potranno avere già nel consueto appuntamento con il Sindaco del del prossimo 22 luglio all’Urban Center nel corso della mensile “Finestra per la Città”.

Ufficio Stampa
4.7.2019

Aiutaci a migliorare il sito web