Riconoscimento all'architetto Rizzi

Aggiornato a Venerdì, 05 Luglio 2019
Comunicato stampa di Venerdì, 05 Luglio 2019

Immagine decorativa

All'arch. Renato Rizzi, recentemente premiato al Quirinale dal Presidente Mattarella, hanno voluto rendere omaggio oggi il Comune di Rovereto e la Comunità della Vallagarina. Due i segni simbolici da parte dell'Amministrazione Comunale: un ramo di quercia in argento opera di Settimo Tamanini e la riproduzione numerata - e in serie limitata - del frontespizio degli Statuti della Biblioteca Civica di Rovereto (risalenti al 1617), ovvero dell'istituzione che oggi conserva il suo archivio di plastici: circa un migliaio di pezzi riferiti a 400 progetti diversi in tutto il mondo.Ricordando come il cammino formativo di Renato Rizzi sia iniziato a Rovereto, il Sindaco Francesco Valduga ha sottolineato come oggi la Città abbia un sistema museale "che lui ha certamente contribuito a rendere migliore grazie al restauro di casa Depero". Ha inoltre indicato nella figura dell'Architetto Rizzi, una delle espressioni di una Città che ha sempre creduto e investito nella Bellezza. Ha quindi aggiunto che proprio Casa Depero, a suo tempo premiata come miglior progetto dalla Triennale di Architettura, verrà ad essere ulteriormente valorizzata grazie alla recente apertura di Palazzo Sichardt dentro un percorso museale del centro storico che diventerà sempre più polo di attrazione per il turismo. Alla cerimonia era presente anche il dr. Gianmario Baldi, dirigente della Biblioteca  Tartarotti il quale ha spiegato che si sta lavorando sull'archivio dei plastici dentro un progetto più ampio che raccoglierà le opere anche di altri progettisti roveretani.

In allegato una foto ed il comunicato dell' Ufficio Stampa Comunità della Vallagarina

Ufficio Stampa
Comune Rovereto
5.7.2019

Aiutaci a migliorare il sito web