Presentati i corsi dell'Università Eta Libera

Aggiornato a Giovedì, 19 Settembre 2019
Comunicato stampa di Mercoledì, 11 Settembre 2019

Immagine decorativa

L’Università dell’Età Libera compie 40 anni. Amnche quest'anno propone un programma  variegato per i cittadini ultra 40enni residenti a Rovereto e dintorni.

La precedente edizione, ha visto l’attivazione di n. 133 corsi raggiungendo il n. di 1630 iscritti, per un totale di n. 6773 iscrizioni (ogni persona può iscriversi a più corsi – una media di 4 iscrizioni a persona). L'84% degli iscritti è di Rovereto (1376), lo scorso anno erano in 254 da fuori Comune (16%)

Frequentare uno o più corsi del programma della UEL (Università dell’Età Libera) consente di mantenere un aggiornamento rispetto a tematiche di attualità, a tematiche relative alla salute, alla cultura, all’arte, e anche avere la possibilità di condividere momenti piacevoli con altre persone, a socializzare, a incontrare a confrontarsi con il prossimo.

L'interesse non è mai mancato se si considera che il più anziano partecipante è una donna di 99 anni e ha frequentato alcuni corsi di tipo conferenziale. Tra gli uomini ha 95 anni un altro iscritto che partecipa ad un corso di educazione motoria (ci sono almeno una decina di ultra 90enni iscritti alla nostra scorsa edizione). Le fasce d’età con maggior n. di iscritti sono tra i 61-71 anni (572 iscritti) mentre sono 523 nella fascia d'età 71-81.

Le novità dei corsi 2018/2019:

  • Area Espressione Artistica: “Armonica a bocca tradizionale popolare”, “Avviamento alla scultura”, “Mosaico – livello base”
  • Area promozione salute e benessere: le “Conferenze di informazione salute e movimento” tenute dal CERISM (Centro Ricerca Sport e Montagna), l’incontro tenuto dai volontari della Croce Rossa Italiana e gli operatori della Centrale Unica di Risposta dal titolo “Conoscere l’emergenza – sapere per essere in grado di affrontare”, la conferenza tenuta dall’APSS “La prevenzione vaccinale nella storia”, un appuntamento tenuto dal cardiologo dott. Maurizio del Greco sulla “Medicina di genere”: diagnosi e terapia a misura di uomo e di donna, la conferenza “Il cervello delle donne è diverso da quello degli uomini?” tenuta dal prof. Yuri Bozzi – CIMEC, il ciclo di incontri tenuto dalla dott.ssa Taufer “La solitudine nell’era della comunicazione”
  • Area “Homo religiosus”: in questa edizione verrà affrontato il tema dell’aldilà nelle varie religioni. “Da dove veniamo e verso dove siamo diretti?” è un interrogativo che ci poniamo tutti. I rappresentanti delle varie religioni ci illustreranno il proprio pensiero religioso
  • Area Cultura Generale e Attualità: un incontro dedicato alla “(Ri)educazione stradale” tenuto dal Comando Polizia Locale di Rovereto e Valli del Leno, “Introduzione alla lingua ebraica”, “Lingua latina”, in occasione del 500esimo anniversario dalla morte viene proposto un percorso su “Leonardo, il genio del rinascimento”, il Museo Storico Italiano della Guerra propone il corso “Il primo dopoguerra in Trentino” e un incontro sul “Castello di Rovereto”, la Fondazione Museo Civico ci farà conoscere lo spazio con un percorso di “Astronomia”, ci condurrà attraverso la storia con un corso di “Archeologia”, ci parlerà inoltre di “meteorologia e climatologia”, verranno proposti alcuni corsi di attualità “dalle fake news a wikipedia”, “il fenomeno migratorio in Trentino”

Prosegue anche quest’anno la collaborazione con l’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi, per i percorsi di “Alfabetizzazione informatica” dove gli studenti si affiancheranno agli iscritti ai corsi per un accompagnamento nel mondo di internet, computer e smarthphone, seguiti comunque dai docenti dell’Istituto.

L’Università dell’Età Libera propone quote di compartecipazione per l’accesso ai corsi in misura calmierata, inoltre sono ben 20 le offerte culturali gratuite a cui si accede tramite semplice iscrizione.

Chi inoltre è socio/abbonato al Museo Civico esibendo la propria tessera associativa ha diritto allo sconto del 50% ai corsi che si tengono proprio al Museo.

Il programma coinvolge docenti, che spesso gratuitamente, mettono a disposizione il loro tempo. Il ringraziamento per questo che può configurarsui come un atto d'amore per la città è stato espresso oggi alla presentazione dei Corsi dall'assessorecompetente Mauro Previdi.

Ufficio Stampa
11.9.2019

**

Inaugurazione Anno accademico:

SABATO 26 ottobre 2019ore 17.00 Teatro Zandonai

con  “Musica Cittadina Riccardo Zandonai” e il “Corpo bandistico don G. Pederzini di Lizzana”

Iscrizioni:

Le iscrizioni possono avvenire on line accedendo al sistema MAIA da www.comune.rovereto.tn.it dal 9 settembre al 20 settembre 2019 (fino alle ore 12.30).

oppure:

Gli interessati possono presentarsi presso il Servizio Politiche Sociali di Via Pasqui 10, 3° piano accesso nord (a destra dell’edificio) dallunedì 16 al venerdì 20 settembre con orario 8.30-12.30 e 14.30-18.00 il venerdì 20 dalle 8.30 alle 12.30

Aiutaci a migliorare il sito web