Civica Scuola Musicale "R. Zandonai"

Immagine decorativa

Nata nel 1889 e comunale dal 1908, la Civica Scuola Musicale Zandonai ha sempre avuto come motivi ispiratori fondamentali della sua attività il compito e l'intento di dare ai cittadini una cultura musicale seria, accurata, profonda, indipendentemente da una scelta aprioristica tra finalità professionale o culturale.

La Scuola attualmente è attiva con i corsi di pianoforte (quattro classi), violino, violoncello, flauto, tromba e trombone, arpa, chitarra, armonia complementare, musica giocando, formazione musicale, teoria e solfeggio, storia ed estetica musicale, esercitazioni orchestrali, musica da camera, musica d'insieme per archi e musica d'insieme per fiati.

Oggi nell'età della comunicazione globale e dell'autonomia della scuola, la Civica è chiamata a misurarsi non solo con le tematiche didattiche del lavoro in classe, ma anche con la sua collaborazione nell'ambito della cultura cittadina.

Al di là dell'attività didattica, che costantemente fornisce risultati di rilievo e crea figure di musicisti in professione, la Civica promuove tutta una serie di relazioni con le più importanti istituzioni culturali e scolastiche, cittadine ed extracittadine: Orchestra Haydn, Conservatorio Bonporti di Trento, Festival Mozart, Mozart Italia, Associazione Filarmonica,  Biblioteca civica, Museo civico, Scuole musicali del comprensorio, Università.

Tra le attività che vedono la partecipazione diretta degli allievi, i saggi di classe e finali, a tema o nella forma del concerto, costituiscono sempre un momento particolarmente significativo della vita della scuola che coniuga l'emozione per la verifica del lavoro svolto e una particolare festività musicale che coinvolge immancabilmente i giovani e giovanissimi musicisti, gli insegnanti e il pubblico.

 

STRUMENTI

Corsi individuali
Arpa; Flauto traverso; Chitarra; Pianoforte; Tromba; Trombone; Violino; Violoncello

Imparare a suonare uno strumento musicale è il modo più efficace e gratificante per soddisfare il bisogno e il piacere di fare musica.
I corsi strumentali individuali rispondono a queste esigenze in maniera flessibile: il rapporto a tu per tu tra insegnante e allievo, la modulazione dei programmi di studio in curricolari o liberi, le diversificate opportunità di suonare, ascoltare ed essere ascoltati, consentono di costruire percorsi di apprendimento rispettosi dei tempi, delle caratteristiche e capacità, delle motivazioni e aspettative di ciascuno.
I corsi individuali forniscono anche una preparazione idonea al conseguimento degli esami di certificazione e/o ammissione nei Conservatori di Stato.
I corsi di strumento sono strettamente correlati e complementari ai corsi collettivi.
Vi si accede tramite esame di ammissione o breve colloquio.
La Civica Scuola Musicale R. Zandonai è iscritta al registro provinciale delle Scuole Musicali Trentine.

 

Corsi collettivi
Armonia; Attività corali; Formazione musicale; Musica d'insieme; Musica giocando; Storia ed estetica musicale; Teoria e solfeggio

A qualunque età le occasioni di ascolto-confronto con l'altro possono costituire preziosi momenti di "accelerazione" della crescita personale e musicale. Il senso del corso collettivo di musica, al di là dei contenuti e delle competenze richieste, è proprio quello di far sviluppare il bagaglio tecnico, espressivo, emozionale del singolo attraverso la relazione e la cooperazione con gli altri, condividendo anche esperienze stimolanti, piacevoli, distensive.

 

MUSICA

Corsi collettivi

La Musica d'insieme, tendenzialmente suddivisa in musica per strumenti ad arco e musica per strumenti a fiato, comprende anche il duo pianistico e la musica da camera con o senza il pianoforte.
I corsi sono strutturati in lezioni/laboratori coordinati da uno o più insegnanti. I lavori più interessanti potranno essere utilizzati ed eseguiti in occasione di saggi, concerti, spettacoli e manifestazioni varie.
Con l'avviamento delle Attività corali si ribadisce la centralità dell' esperienza vocale-corale all'interno della formazione musicale. La voce, come il corpo, è il veicolo primario della nostra identità personale e sonora; conoscerla, saperla usare, educarla all' intonazione e alla costruzione di frasi, melodie, canti, equivale a educare l'orecchio, il pensiero, l'immaginazione e la sensibilità musicali: significa cioè creare i presupposti e il supporto per qualsiasi percorso strumentale.
L'esperienza corale, di per sé aggregante e socializzante, sarà caratterizzata anche da una particolare attenzione e sperimentazione individuale e collettiva intorno alle tecniche di respirazione, emissione, fonazione, intonazione, amalgama corale. Il repertorio sarà scelto in base alle caratteristiche dei gruppi vocali e attingerà alla produzione più interessante, dal periodo barocco in poi.
Il corso di Musica giocando è dedicato ai bambini dai 4 ai 6 anni circa, nel momento del loro esordio nel mondo dei suoni, naturali o creati dall'uomo, e della scoperta dell'intrinseca musicalità del proprio corpo. Proprio da concrete esperienze corporee multisensoriali, giocose e socializzanti, inizierà un percorso di esplorazione che intersecherà i diversi piani - uditivo, ritmico, motorio, gestuale, vocale, linguistico - stimolando l'immaginazione e la produzione spontanea. Verranno organizzate delle "visite guidate" (giro degli strumenti) alla conoscenza delle diverse famiglie di strumenti e strumentisti, importanti per allargare e orientare i gusti e le scelte future.
La Formazione musicale è rivolta agli allievi che intraprendono lo studio di uno strumento e ne rappresenta la necessaria integrazione e l'ampliamento sul versante della conoscenza e interiorizzazione degli elementi costitutivi del linguaggio musicale. Contenuti principali del corso sono l'alfabetizzazione e la lettura (fino al biclavio), la discriminazione e intonazione melodica e intervallare, le attività ritmico-motorie e l'uso dello strumento didattico.
Verrà dato particolare rilievo alla capacità di espressione e produzione creativa e compositiva attraverso la manipolazione del materiale musicale e delle sue regole, date e/o trovate, sottoforma di giochi ed esercizi di imitazione, variazione, improvvisazione, scrittura.
Naturale continuazione del precedente, il corso di Teoria e Solfeggio è centrato sulla graduale formalizzazione delle conoscenze acquisite e sull'approfondimento teorico-tecnico delle diverse discipline curricolari previste per il conseguimento delle certificazioni presso i Conservatori.
L'obiettivo di fondo è comunque quello di fornire agli allievi un'adeguata strumentazione cognitiva e consapevolezza metodologica per padroneggiare a livelli più evoluti i diversi repertori, linguaggi, stili, prassi della letteratura musicale e strumentale.
I corsi di Armonia e di Storia ed Estetica musicale destinati agli allievi dei corsi strumentali avanzati (o a chi desiderasse approfondire determinati argomenti) oltre a curare la preparazione dei relativi esami in Conservatorio, costituiscono un'ulteriore apertura nell'orizzonte culturale e formativo del musicista, e contribuiscono a rafforzare il senso estetico e il pensiero analitico e critico.

Laboratori

Di natura più flessibile e in certa misura sperimentale, questi interventi s'inseriscono nell'ottica dell'offerta formativa integrata, e rispondono a un'esigenza di apertura e interazione tra la Scuola Civica e la cittadinanza, intesa sia come singoli soggetti interessati, sia come scuole pubbliche e private, enti e associazioni, studenti (scuole Superiori, Università), insegnanti ed educatori, terza età e iscritti ai corsi della Uel (Università dell'Età libera).

I corsi di Guida all'ascolto
Oltre agli argomenti d'interesse comune e concordati, si occuperanno anche quest'anno di seguire da vicino la programmazione dei percorsi didattico/concertistici della Scuola Civica e la stagione concerti dell'Associazione Filarmonica.
Inoltre d'intesa con alcuni Istituti Superiori cittadini saranno approfondite le seguenti aree tematiche: Filosofia e musica, Arti figurative. e musica, Teologia e musica.

Le Attività corali
Rivolte agli appassionati, ragazzi, adulti, iscritti ai corsi UEL, sono un momento di aggregazione in cui la musica non è il fine, ma un mezzo per stare bene con se stessi e gli altri, condividere esperienze e conoscenze, esplorare repertori corali di diverse epoche e stili, coltivare le proprie capacità e risorse tecnico vocali.

Incontri Musica/Scuola
Mettono in contatto le diverse realtà scolastiche (insegnanti e studenti, dalle Scuole dell'Infanzia alle Superiori) con le varie discipline musicali, le pratiche, i linguaggi, i contesti d'uso, i modi di suonare e proporre la musica delle diverse epoche, illustrati da insegnanti e allievi di strumento della Scuola Civica.

Il corso di Formazione in servizio per insegnanti 
Verte sulle problematiche del fare e ascoltare musica in classe.
Mira a offrire un concreto supporto pratico e progettuale per gli insegnanti interessati a una maggiore consapevolezza sul piano teorico e pedagogico e dei contenuti, strategie, modalità di presentazione e somministrazione delle attività di produzione e ascolto musicale. Per chi lo desidera è possibile concertare dei progetti di ascolto che prevedano anche la partecipazione di insegnanti e allievi della Scuola Civica su argomenti trattati durante il corso e attinenti alla programmazione prevista dall'insegnante per i propri alunni.

I Cicli di attività didattico-musicali per le Scuole dell'Infanzia ed Elementari
Delineano una serie di progetti su alcuni argomenti forti dell'educazione musicale di base che verranno proposti da insegnanti della scuola Civica presso le sedi scolastiche interessate.

Contatti
Collocazione geografica:

Aiutaci a migliorare il sito web