Università dell'Età Libera 2018-2019

Aggiornato a Venerdì, 31 Agosto 2018
Comunicato stampa di Venerdì, 31 Agosto 2018

Immagine decorativa

Il Comune di Rovereto ripropone anche per l’anno accademico 2018-2019 la programmazione dell’Università dell’Età Libera, una ricca e variegata offerta culturale per la cittadinanza ultra 40enne sia residente a Rovereto sia residente fuori città.

L’inaugurazione dell’anno accademico avverrà con uno spettacolo ad accesso libero e gratuito ad opera della amatissima LOREDANA CONT, che si esibirà in “Le casalinghe, le casalingue” quale omaggio al registra roveretano recentemente scomparso Paolo Manfrini:

Venerdì 28 settembre 2018 ore 17.00 Teatro Zandonai

A corollario dello spettacolo si avrà la premiazione del concorso letterario “In viaggio” realizzato nella precedente edizione dell’Università dell’Età Libera.

Per la prima volta Rovereto e l’Università dell’Età Libera ospita 2 serate di film del “Religion Today Filmfestival di Trento” presso il Cinema Rosmini di via Paganini: queste proiezioni sono ad accesso libero e gratuito e senza iscrizione nelle seguenti date:

  • 9 ottobre ore 20.30 proiezione di 3 video: film documentario “Two School” (Bosnia, 43 minuti), Cortometraggio “The violet” (Iraq 19 minuti) film documentario “Il risarcimento monsignor Romero, il suo popolo e papa Francesco” (Svizzera 81 minuti)
  • 16 ottobre ore 20.30 Proiezione del film- documentario “Vedete, sono uno di voi” con regia di E. Olmi sul pensiero del Cardinal Martini.

Frequentare uno o più corsi del programma della UEL (Università dell’Età Libera) consente di mantenere un aggiornamento rispetto a tematiche di attualità, a tematiche relative alla salute, alla cultura, all’arte, e anche avere la possibilità di condividere momenti piacevoli con altre persone, a socializzare, a incontrare a confrontarsi con il prossimo.

Gli oltre 100 corsi che formano la imminente edizione dell’Università cittadina sono come sempre suddivisi in aree tematiche e si articolano da ottobre 2018 a maggio 2019, con laboratori artistici e corsi di educazione motoria e discipline posturali della durata di tutto l’anno accademico e conferenze, cicli di incontri brevi dal singolo appuntamento ai 10.

Oltre alle conferenze su discipline e materie classiche, come la storia, filosofia, letteratura, archeologia, per la prima volta anche un percorso sull’ebraico biblico, su esperienze di viaggi e di storie di vita, sulla salute e stili di vita sani, segnaliamo alcuni filoni tematici sui quali i docenti hanno ideato singoli percorsi di particolare attualità:

  • affrontare la vita: i corsi della dott.ssa Taufer “Invecchiamento di successo”, “Conoscere le demenze”, “Prendersi cura dell’anziano”, “I valori del benessere”, gli appuntamenti della dott.ssa Gasperi “Come diventare veri ansiosi e come smetterlo di esserlo”, “Il conflitto, la rabbia e la gratitudine”, “Cosa vuol dire cambiare?”, i laboratori della dott.ssa Stedile “Memoria e non solo”, gli appuntamenti dell’osteopata Zampi con la psicomotricista Colella sulla “Metereopatia”, gli esercizi mentali della dott.ssa Zerbini con il percorso “Ri-attivamente”
  • stereotipi e pregiudizi: gli incontri con la dott.ssa Longhi “Dagli stereotipi alla violenza di genere”, gli appuntamenti del Coordinamento Associamoazioni “Diversamente: lotta allo stigma”, a cura del professore universitario Jeroen Vaes del Dipartimento di Psicologia e scienze cognitive di Rovereto “Immigrazione dal pregiudizio alla paura”, a cura del Centro Informativo per l’immigrazione “Il fenomeno immigratorio in Trentino, numeri, curiosità e luoghi comuni”,
  • politica europea e diritti umani: gli appuntamenti con il dott. Gattozzi: “Geografia politica ed economica dell’est/ovest”, “La geopolitica”, “Le fonti energetiche e la geopolitica”, gli incontri dell’Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa “Perchè l’Europa di oggi è diversa da come ce l’aspettavamo?”, “Breve storia dell’integrazione europea”, le lezioni della dott.ssa Rossi “La condivisione nell’era dell’individuo”, “I diritti umani”,
  • religioni e simbologie artistiche: “Divini messaggeri” con don Renner, “Immagini di meditazione nel buddismo” con Wellnitz, “Religione e arte nel mondo musulmano” con Imam Breigheche, “Iconografia ortodossa” con il pastore Lupasteanu Catalin, “Il concetto di Dio in Rosmini in relazione alla bellezza nell’arte” con padre Pangallo, “Chi sono i cristiani evangelici?” con pastore Sotera, e “La fede cristiana evangelica della Chiesa Valdese” con Serena.

Si indicano inoltre la tavola rotonda sul Bio testamento, prevista il 23 ottobre Sala Filarmonica, con ciò che prevede la nuova legge sul consenso informato e sulle disposizioni anticipate di trattamento, con il prof Casonato, componente del Comitato Nazionale per la Bioetica, il dott. Feller, Presidente della Fondazione Alvise Comel, la notaio Morandi, l’avv. Zanoni, Presidente dell’Associazione Comitato per l’amministratore di sostegno, e l’incontro sulle Successioni, testamenti e donazioni, prevista il 13 novembre Sala Filarmonica) con il notaio Poma.

Prosegue anche quest’anno la collaborazione con l’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi, per i percorsi di “Alfabetizzazione informatica” dove gli studenti si affiancheranno agli iscritti ai corsi per un accompagnamento nel mondo di internet, computers e smarthphone, seguiti comunque dai docenti dell’Istituto.

L’Università dell’Età Libera propone quote di compartecipazione per l’accesso ai corsi in misura calmierata e attiva una vera a propria azione “anticrisi”: sono ben 26 le offerte culturali gratuite a cui si accede tramite semplice iscrizione.

Chi inoltre è socio/abbonato al Museo Civico esibendo la propria tessera associativa ha diritto allo sconto del 50% ai corsi che si tengono proprio al Museo.

Un ringraziamento va a tutti i docenti, sia i nuovi insegnanti, sia quelli che da anni offrono il loro sapere in certi casi anche gratuitamente, il ringraziamento si estende alle varie associazioni, centri di ricerca, fondazioni e istituzioni presenti sul territorio che collaborano per la messa a disposizione di esperti per le conferenze, e che consentono di creare una rete locale per promuovere la cultura, la consapevolezza e la partecipazione ai temi del mondo di oggi, quindi per questa edizione si ringrazia sentitamente: l’Azienda Provinciale per i servizi sanitari, il Centro Ricerca Sport e Montagna, l’Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, il Cinformi, la Fondazione Museo Civico, l’Associazione Auto Mutuo Aiuto, l’Associazione Parkinson Trento onlus, la Fondazione Alvise Comel, l’Associazione Astrid onlus, l’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi, il Centro Internazionale di Studi Riccardo Zandonai, il Trentino School of Management.

ISCRIZIONI ON LINE

Le iscrizioni possono avvenire on line accedendo al sistema MAIA da www.comune.rovereto.tn.it dal 1° settembre (errata corrige rispetto a quanto riportato nell’opuscolo che indica il 10 settembre) al 21 settembre 2018.

ISCRIZIONI DI PERSONA

Gli interessati possono presentarsi presso il Servizio Politiche Sociali di Via Pasqui 10, 3° piano accesso nord (a destra dell’edificio) dal lunedì 17 al venerdì 21 settembre con orario 8.30-12.30 e 14.30-18.00 il venerdì 21 dalle 8.30 alle 12.30

Aiutaci a migliorare il sito web