Un nuovo evento a Rovereto: King of Firemen

Aggiornato a Venerdì, 10 Agosto 2018
Comunicato stampa di Venerdì, 10 Agosto 2018

Immagine decorativa

Il 23 settembre si terrà la prima edizione di “King of Firemen”. Il primo evento di questo genere organizzato in Trentino è stato presentato ufficialmente questa mattina a Rovereto presso Palazzo Alberti Poja, in un vernissage che ha lanciato la corsa verso questa prima, storica, edizione. 

KING OF FIREMEN è organizzata dall'associazione ASD Why Not in collaborazione con l'amministrazione comunale di Rovereto, l’Agenzia dello Sport Vallagarina e il Corpo dei vigili del Fuoco della Caserma di Rovereto. Ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Trento e della Federazione dei Vigili del Fuoco Volontari della P.A.T..

Con KING OF FIREMEN per la prima volta le manovre dei Vigili del Fuoco e il mondo dei pompieri volontari saranno al centro di un evento adrenalinico e coinvolgente. Si tratta di un evento pensato per i giovani e per le famiglie in cui le principali manovre di esercitazione dei Vigili del Fuoco diventeranno spettacolo coinvolgente ed appassionante. Questa mattina è stato presentato ufficialmente il concept dell’evento con il relativo programma.

Mario Bortot - assessore allo Sport e Innovazione del Comune di Rovereto ha confermato il supporto del Comune sottolineando come l’evento oltre a dare lustro all’attività dei vigili del fuoco sia fondamentale per la sua essenza sportiva e per la componente sociale che arricchisce la scena roveretana e provinciale. Inoltre ha segnalato come nell'arco di due giorni tre gare (Strongmanrun, Baby Run, e King of Firemen) rispondano a target diversi: lo sportivo, i bambini, la famiglia.

Roberto Bettinazzi – assessore della Comunità della Vallagarina e vice presidente di ASV conferma a sua volta il sostegno della Comunità e dell’Agenzia dello Sport Vallagarina dicendo: “non potevamo non essere presenti ad un evento così integrato al territorio: il corpo dei vigili del fuoco rappresenta la comunità!”

Roberto Bellini - referente tecnico dell’associazione organizzatrice ASD Why Not precisa che si tratta di una manifestazione articolata e di grande impatto per Rovereto e il Trentino come per i luoghi nazionali ed europei in cui si svolgerà: “oltre all’area di gara dove si svolgeranno le 5 prove sarà allestito un villaggio dei pompieri in cui verranno portati in tour i prodotti del Trentino; ci sarà diffusione televisiva su tutto l’ambito nazionale per realizzare un evento per tutti e alla portata di tutti!”

Il Comandante dei Vigili del Fuoco della caserma di Rovereto Minatti Luca, punto di riferimento nella definizione tecnica dell’evento, ha concluso poi la conferenza spiegando come le prove di gara sono state definite partendo dall’interventistica quotidiana del corpo dei vigili del fuoco. Dice: “I vigili le eseguiranno bardati di tutto punto con addosso oltre 25 kg di attrezzatura d’intervento; sarà una sfida impegnativa ma estremamente divertente che replica le condizioni di intervento effettive in situazioni di emergenza”

Nel dettaglio la gara, fra i diversi Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari che si iscriveranno, verterà su cinque prove: si inizia con l’indossamento del pesante autorespiratore APVR, si prosegue spostando un tronco con una mazza da 5 kg e salendo le scale delle due spettacolari torri di gara di 12m con tra le braccia una manichetta del peso di 15 kg. Quindi si solleva un naspo di 15 kg dalla cima della torre e lo si posiziona nell'apposito contenitore. Si ridiscende dalle torri per spegnere il target infuocato con la manichetta caricata con l’acqua pressurizzata. Infine, la quinta ed ultima prova consiste nel trasporto in sicurezza di un manichino di 75 kg per almeno 15 metri. 

Nell’interesse generale, le ultime precisazioni del comandante sono state uno spiraglio verso il futuro: “l’evento è nato per dare anche l’occasione ai più piccoli di conoscere la realtà dei vigli dei fuoco, mostrando le azioni attuate in addestramento, con l’idea di sensibilizzare e far crescere sempre di più il numero dei partecipanti ai corpi dei vigili del fuoco”.

Una manifestazione quindi che si annuncia come un evento fondamentale di crescita e di divertimento che stravolgerà in una giornata il panorama trentino con la sua carica innovativa e di spettacolarità.
Ufficio Stampa Evento
Tecnotek / ASD Why Not
10.8.2018

Aiutaci a migliorare il sito web