Palazzo Grillo è entrato oggi nei beni del Comune di Rovereto

Aggiornato a Martedì, 26 Settembre 2017
Comunicato stampa di Martedì, 26 Settembre 2017

Palazzo Grillo è entrato oggi nei beni del Comune di Rovereto:

Ricevendo e mettendo a disposizione della Città
il prestigioso Palazzo Betta Grillo
il Comune di Rovereto esprime la propria riconoscenza alla
Prof.ssa Maria Angelica Grillo
donna di scienza e benefattrice
e si impegna
a proteggere e conservare la Bellezza
di questo importante simbolo storico ed architettonico
Rovereto, 26 settembre 2017

Una targa intitolata a "Maria Angelica Grillo - Benefattrice" e una pergamena hanno suggellato oggi la firma degli atti formali per l'acquisizione di Palazzo Betta-Grillo, operazione che giunge al termine di un decennio abbondante di trattative. Il Notaio Rita Fochesato ha  consegnato il certificato di proprietà al Sindaco Francesco Valduga il quale ha firmato nel salone al piano nobile (che da oggi si chiama "Sala Grillo"), la ricezione formale del bene e delle pertinenze nonchè degli arredi e delle opere d'arte conservate nel Palazzo.

Mezz'ora prima nello studio del Notaio, il dirigente del Patrimonio del Comune di Rovereto dr. Gianni Festi ed il Procuratore della donatrice, dr. Marco Frisinghelli, avevano perfezionato la lettura di rito dei due atti notarili: uno di donazione del Palazzo (da parte della prof.ssa Grillo) per un importo di 3 milioni e 400 mila euro, l'altro di acquisizione da parte del Comune delle pertinenze per un importo di 819.000 euro.

Nel suo intervento il Sindaco ha ringraziato la benefattrice, mettendo in risalto il valore da lei espresso con questo atto a favore della comunità, ed ha sottolineato come in un'epoca in cui dominano spesso spinte egoiste, giunge un esempio di come è possibile porre gli interessi collettivi in posizione preminente rispetto a quelli personali. Alla cerimonia informale - allargata alla stampa e ai consiglieri comunali - ha preso parte anche l'ing. Andrea Frisinghelli autore di un saggio storico sul Palazzo e la Capo delegazione del Fai di Trento, dr.ssa Luciana De Pretis, che ha già proposto di inserire Palazzo Grillo come meta principale delle Giornate del FAI del marzo 2018.

Ufficio Stampa
26.9.2017

Aiutaci a migliorare il sito web