NewCo acqua e Rifiuti: il percorso del Comune

Aggiornato a Venerdì, 20 Luglio 2018
Comunicato stampa di Giovedì, 19 Luglio 2018

Immagine decorativa

I Comuni di Trento e Rovereto hanno intrapreso un percorso collegiale di approfondimento per la costituzione di un soggetto pubblico per la gestione in affidamento diretto (in house providing) dei servizi idrico e di igiene urbana mediante scorporo di ramo d’azienda dall’attuale soggetto gestore.

In particolare, a seguito di procedura di gara, è stato affidato alla società di consulenza Agenia S.r.l., con sede legale a Roma, l’incarico per la redazione di un progetto di fattibilità per la gestione in house dei servizi. I Comuni di Rovereto e Trento nel maggio 2015 hanno rilevato la necessità di rivedere strategicamente il perimetro delle attività da affidare alla NewCo, in termini territoriali, gestionali e patrimoniali, estendendo l’indagine a realtà non rientranti tra gli enti gestiti da Dolomiti Energia e/o sue articolazioni operative, in particolare i Comuni attualmente gestiti per la parte rifiuti dal Servizio Ambiente della Comunità della Vallagarina.

Nei giorni scorsi la società Agenia Srl ha presentato lo studio che è stato immediatamente posto all'attenzione delle commissioni competenti di Trento e Rovereto, riunite in seduta congiunta martedì 17 luglio, al fine di capire la realtà dei dati esposti nello studio.

Le considerazioni politiche sull'opportunità della costituzione di una NewCo. potranno seguire solo dopo un'attenta analisi dei dati riferiti nello studio. E’ evidente infatti che non si può ridurre a poche battute la complessità della gestione di un servizio tanto delicato quanto importante per la città specie quando si tratta di un bene comune come l’acqua.

Ufficio Stampa

19.7.2018

n.b. in allegato la delibera di incarico ad Agenia Srl

File del comunicato

Aiutaci a migliorare il sito web