Giro d'Italia: tappa cronometro Trento-Rovereto

Aggiornato a Mercoledì, 16 Maggio 2018
Comunicato stampa di Martedì, 20 Marzo 2018

Immagine decorativa

La Carovana Rosa arriverà nel pomeriggio di domenica 20 maggio per trascorrere in Trentino la giornata di riposo di lunedì 21, mentre il 22 maggio fra Trento e Rovereto si correrà l'unica cronometro in programma in Italia (a parte la tappa di avvio a Gerusalemme).

E' un percorso di circa 35 chilometri tra frutteti e vigneti, borghi e castelli. Si conta su una audience complessiva che può essere calcolata i 770 milioni di spettatori (2017) distribuiti sui 194 paesi collegati in cinque continenti (in Italia ci fu una media giornaliera di ascolto di 2 milioni e 33 mila spettatori).

Gratitudine, per quanti si stanno adoperando a fare dell'evento una festa per il Trentino e un palcoscenico per valorizzare le sue specificità, è stata espressa dal Sindaco di Rovereto Francesco Valduga in occasione della presentazione ufficiale della tappa cronometro Trento-Rovereto del 101 Giro d'Italia. 

“Partecipiamo con la consapevolezza di ospitare nel nostro territorio simboli importanti della Pace e la tappa ci fornice anche la possibilità di proporre sui media un territorio che ha molte eccellenze paesaggistiche, museali ed anche enogastronomiche” ha esordito il Sindaco. “Grazie quindi a chi consente tutto questo e a chi si occupa della logistica in particolare, perché la tappa sia sicura: i molti volontari, le associazioni coinvolte, ci permettono quindi di mostrare che siamo "anche" delle comunità vive capaci di allestire una vera festa di popolo. Buon lavoro a tutti e ci vediamo al traguardo il 22 maggio prossimo” ha concluso Valduga che è intervenuto alla conferenza stampa con il direttore Mauro Vegni insieme all'assessore provinciale al turismo e promozione Michele Dallapiccola, il CEO di Trentino Marketing Maurizio Rossini, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Riva del Garda Alessio Zanoni, il campione Gilberto Simoni, vincitore di due edizioni della gara rosa ed i rappresentanti delle Apt di Trento - Monte Bondone e Rovereto - Vallagarina.

La cronometro Trento-Rovereto è la tipica cronometro per specialisti, quasi completamente pianeggiante con lunghi rettilinei e ampie curve dove la velocità non diminuisce;la partenza avrà luogo dalla scenografica cornice di Piazza Duomo in direzione della periferia Sud verso il quartiere di Madonna Bianca e da qui a Mattarello. Poi il tracciato piegherà in destra tra i frutteti della Valle dell'Adige per raggiungere Aldeno (che sarà il primo punto di rilevamento tempo), quindi Nomi, Brancolino e Isera da dove i ciclisti tornano sulla sponda sinistra del fiume Adige per fare ingresso nella città di Rovereto dal quartiere di Sacco. Si tratta di un finale cittadino complesso ma sempre molto veloce, fino al traguardo collocato su Corso Bettini con medie previste attorno ai 50 km orari. Per organizzare a Trento-Rovereto si sono già insediati e sono al lavoro i comitati di tappa che oltre ad organizzare gestire la complessa logistica di una tappa del giro si sta muovendo anche per predisporre sui territori una serie di iniziative. Ad esempio a Rovereto sarà esposta una bicicletta che ha 101 anni e proviene dal Museo della Guerra: arriverà anche lei al traguardo e sarà esposta in vari punti della tre giorni rosa.

Ufficio Stampa
20.3.2018

Aiutaci a migliorare il sito web