Delegazione egiziana ricevuta a Palazzo Pretorio

Aggiornato a Sabato, 07 Ottobre 2017
Comunicato stampa di Sabato, 07 Ottobre 2017

Immagine decorativa

Il sindaco Francesco Valduga e l'assessore alla Cultura Maurizio Tomazzoni hanno ricevuto a Palazzo Pretorio una qualificata delegazione egiziana giunta a Rovereto per proseguire i contatti avviati da tempo tra Museo Civico e le istituzioni culturali egiziane con le quali sono in atto da tempo importanti collaborazioni di interscambio culturale.

La delegazione egiziana era guidata da Mostafa Amin Mostafa El Sayed rappresentante del Ministero delle Antichità Egiziane (una figura equiparabile al vice-ministro), Soliman Mohamed direttore dipartimento cultura della Biblioteca Alessandria accompagnato da Ahmed Massour vice direttore del dipartimento calligrafico di Alessandria  e da Rafik Jabbour referente della Fondazione MCR in Egitto. Era presente Maurizio Zulian conservatore onorario del Museo Civico nonché il direttore facente funzione del Museo Civico Alessio Bertolli.

Da diversi anni, grazie al dott. Maurizio Zulian che ha donato la sua ricca collezione di immagini dell'antico Egitto al Museo Civico di Rovereto, si è instaurato un rapporto di collaborazione fra il Ministero delle Antichità Egiziane e Rovereto. Un rapporto che si è formalizzato con la sottoscrizione di un accordo che prevede la possibilità del Museo roveretano di mostrare le immagini (oltre 40.000) e di versare una quota dei proventi dell'accesso al sito ad esse dedicato, al Ministero delle Antichità Egiziane.

“Si tratta di un accordo che per le sue dimensioni economiche è simbolico, ma estremamente significativo perché riconosce di fatto una sorta di diritto di "proprietà culturale" della storia dell'antico Egitto” spiega l'assessore Maurizio Tomazzoni.
Il documento riveste una grande importanza per la fiducia reciproca che si è stabilita fra le parti. Il Ministero egiziano pensa infatti di utilizzare questo protocollo anche con altre realtà internazionali ben più importanti dal punto di vista delle collezioni egizie, essendo di fatto il primo nel suo genere.

“La visita ha voluto sancire la fiducia verso le nostre istituzioni, e ribadire altri accordi di collaborazione che sono in corso, assieme al Museo Civico: in particolare alcune pubblicazioni già prodotte al Cairo in lingua araba ed italiana, altre sono in corso di produzione, nonchè l'accoglienza per il terzo anno di ricercatori egiziani presso il Museo Civico”.

Ma tra gli aspetti strategici di maggiore importanza discussi durante la visita della delegazione egiziana c'è la riproposizione della prossima Rassegna del Cinema Archeologico ad Alessandria che realizzerà in questo modo una sua compiuta dimensione internazionale.
Grazie alla presenza dei rappresentati della Biblioteca di Alessandria, le collaborazioni in atto con il Museo Civico di Rovereto (che hanno preso corpo in una pubblicazione per i bambini egiziani che utilizza le immagini del Museo), si estenderanno prossimamente anche alla Biblioteca Civica di Rovereto.

Ufficio Stampa
7.10.2017

Aiutaci a migliorare il sito web