Caso Aquaspace, il Comune condivide la preoccupazione di proprietà e OO.SS

Aggiornato a Giovedì, 02 Agosto 2018
Comunicato stampa di Martedì, 31 Luglio 2018

Immagine decorativa

Su iniziativa del Comune si è svolto un incontro con le aziende e le organizzazioni sindacali per il caso "Aquaspace".

Pur non avendo competenze dirette in materia di lavoro, l'Amministrazione Comunale si pone come soggetto facilitatore di intese a garanzia del tessuto economico locale.

Al termine di una dettagliata relazione delle parti interessate sulla situazione venutasi a creare, è scaturito un documento nel quale il Comune di Rovereto riassume la propria posizione, raccoglie e condivide le preoccupazioni di proprietà e organizzazioni sindacali.

Ecco il testo (in allegato l'originale firmato):

>>

Oggi 30 luglio 2018, presso la sede municipale di Rovereto presenti:

- il Sindaco Francesco VALDUGA, assisitito dal Direttore Generale Mauro AMADORI, dala Dirigente dello Svuluppo economico Marisa PREZZI e da Ennio BORDATO

- le Aziende Aquaspace S.P.A., rappresentata dal Karim TONELLI e Tessilquattro Spa, rappresentata dal Adriano VIVALDI

- le OO.SS. di categoria FILTCEM-CGIL, FEMCA-CISL e UILTEC-UIL rappresentate rispettivamente dal Segretario Generale Mario CERUTTI, dal Segretario Generale Ivana DAL FORNO e dal Segretario Osvaldo ANGIOLINI

Premettendo che,

- L’Amministrazione comunale di Rovereto ha assunto il dialogo sociale a base del proprio operato;

- L’Amministrazione di Rovereto è seriamente preoccupata dalla situazione venutasi a creare a seguito delle decisioni della Magistratura di sequestro dell’impianto di depurazione di Aquaspace;

-L’Amministrazione comunale ha ben presente le ricadute produttive ed occupazionali che tali decisioni hanno, in particolare modo, sul proseguo della vita di Tessil4 ombelicamente legata alla depurazione delle proprie acque di lavorazione;

-L’Amministrazione comunale, nelle settimane scorse aveva incontrato sia le Aziende che le Rappresentanze dei lavoratori che segnalavano l'urgenza di avere risposte precise che portino ad una definizione positiva dell’intera vicenda;

-L’Amministrazione comunale ha convocato le parti presenti allo scopo di giungere ad una posizione unitaria di tutti i soggetti interessati alla vicenda che rafforzi ogni ipotesi di dialogo nei confronti delle istituzioni tenute al rispetto delle leggi in materia di ambiente, sicurezza del lavoro e della cittadinanza

Per tutto quanto in premessa, su proposta del Sindaco di Rovereto, le parti presenti convengono sui seguenti impegni, ognuno per propria responsabilità:

  • Le Aziende Aquaspace e Tessil4, nel ribadire l’assoluta correttezza del loro operato riguardo alle disposizioni in materia di ambiente, sicurezza degli impianti e salute della popolazione, accettano l’invito del Sindaco di Rovereto di non prendere, per il momento, alcuna decisione in materia di livelli occupazionali;
  • Le OO.SS. e la RSU aziendale, valutando molto positivamente lo sforzo delle due aziende, si impegnano a supportare in ogni sede le posizioni degli interlocutori istituzionali e non per salvaguardare e garantire la permanenza delle aziende nel contesto produttivo di Rovereto e l’occupazione;
  • L’Amministrazione Comunale di Rovereto assume la vicenda con la massima urgenza attivandosi nuovamente presso le autorità provinciali allo scopo di sollecitare, monitorare e verificare ogni possibile soluzione positiva della vicenda che possa assicurare tempi certi alle aziende;
  • Le parti tutte presenti si danno reciprocamente atto che il tempo disponibile per trovare una soluzione positiva si è drammaticamente ridotto, mettendo in crisi la positiva presenza di una delle migliori esperienze imprenditoriali del territorio roveretano e trentino e più in generale l'attrattività del territorio stesso per le attività manifatturiere;

Il Sindaco di Rovereto si rende da subito disponibile a proseguire il tavolo di coordinamento e confronto che ha prodotto il presente documento, riconvocandolo con la massima celerità a richiesta di una delle parti presenti.

Rovereto, 30 luglio 2018

File del comunicato

Aiutaci a migliorare il sito web