Richieste di modifica di destinazione urbanistica e di inedificabilità

Aggiornato a Mercoledì, 08 Febbraio 2017

Le domande di modifica di destinazione urbanistica vanno indirizzate all'Assessore all'Urbanistica, Patrimonio e Cultura Maurizio Tomazzoni e al Dirigente del Servizio Tecnico e del Territorio, Luigi Campostrini.
Sono domande in carta semplice che devono essere sottoscritte da tutti i proprietari o aventi titolo; nella domanda devono essere inoltre identificate con esattezza gli immobili e/o le realità fondiarie oggetto della richiesta, le motivazioni a supporto dell'istanza, la documentazione fotografica ed un recapito telefonico di riferimento.

Per quanto attiene le richieste di inedificabilità, si evidenzia inoltre che il richiedente potrà valutare la possibilità di effettuare una richiesta ai sensi dell'art. 45 comma 4 della L.P. 15/2015, che recita quanto segue:

"Art. 45
Durata ed effetti degli strumenti urbanistici
...omississ
4. Il comune, con procedura di variante al PRG, su richiesta dell'interessato, può prevedere la
trasformazione in aree inedificabili delle aree destinate all'insediamento. In questo caso, per un periodo minimo di dieci anni, il comune non può ripristinare l'edificabilità dell'area, neppure con ricorso a una ulteriore procedura di variante. Successivamente la modifica della destinazione urbanistica è possibile secondo le procedure ordinarie. Annualmente il comune verifica le proposte pervenute adottando, eventualmente, una variante ai sensi dell'articolo 39, comma 2. Entro il 30 giugno di ogni anno, il comune deve valutare le richieste ricevute entro il 31 dicembre dell'anno precedente e adotta, eventualmente, una variante ai sensi dell'articolo 39, comma 2.
4 bis. Il comune, a seguito della valutazione prevista dal comma 4, comunica ai richiedenti l'esito della valutazione medesima e, in caso di rigetto, indica i motivi che ostano all'accoglimento della richiesta.
...omississ"

Quindi, nel caso si intenda procedere con una richiesta ai sensi dell'art. 45 comma 4 della L.P. 15/2015, la richiesta dovrà contenere, oltre alla documentazione sopra specificata per le richieste di modifica di destinazione urbanistica, esplicito riferimento allo stesso articolo ed alla conoscenza degli effetti diretti, indiretti ed indotti generati dall'applicazione dello stesso.

L'Ufficio Edilizia Privata e Urbanistica rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Aiutaci a migliorare il sito web